Austis  - Pisu ambulau cun Tipi

Austis - Pisu ambulau cun Tipi

è considerato il piatto più antico a memoria di uomo, della cucina contadina e pastorale di Austis. Si preparava generalmente d’estate, veniva consumato dalla famiglia come pasto serale al rientro dalla campagna nel periodo de S’Incungia la mietitura. I fagioli erano alla base di molti piatti della cucina tradizionale delle nostre comunità rurali. Consentivano il loro utilizzo dalla tarda primavera sino all’autunno come fagiolini e poi erano utilissima riserva proteica per l’inverno dato che l’utilizzo della carne era un lusso che solo pochi potevano permettersi. interessante il suo binomio con la semola d’orzo (attualmente viene sostituita con semola di frumento perchè più semplice da reperire). La comunità di Austis si reggeva in parte con sulla vendita dei fagioli sopratutto del così detto fagiolo di Austis ” su pisu balla”. Il fagiolo era così rinomato per le caratteristiche organolettiche che si tendeva a vendere tutta la produzione del paese all’esterno e utilizzare per i propri piatti le varietà meno conosciute

Category piatti unici
Prep 0 mins
Cottura 0 mins
Pronto in 0 mins

Ingredienti

Pisu e balla. Fagiolo di Austis 400 gr
Tipi, Farina di Orzo
Lardu, 100 gr.
Pilarda, pomodori secchi 1 o 2 pezzi
Chipudda, mezza cipolla

Preparazione

  1. La sera prima mettere a mollo in acqua tiepida i fagioli
  2. Passata la notte, far cuocere i fagioli in acqua salata per circa 1 ora e 30
  3. In un altro tegame preparare un soffritto con lardo tagliato a tocchetti e cipolla
  4. Aggiungere il soffritto precedentemente preparato accompagnato da pomodoro secco, nella pentola con i fagioli e lasciare continuare a cuocere sino a ultimazione cottura
  5. Aggiungere la semola d'orzo e proseguire la cottura per altri 5 minuti

Note Addizionali

L’ingrediente principale è Su Pisu e Balla, fagiolino bianco di Austis. Prodotto pregiato fonte di redditto per il paese di Austis. Su Pisu e Balla, nelle famiglie più povere, veniva sostituito da Su Pisu Foresteri, fagiolo borlotto ritenuto meno pregiato

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *